Chirurgo: mastoplastica additiva, riduttiva, mastopessi

Mastopessi

Seno : mastoplastica – mastopessi – lipostruttura

Dettagli MASTOPLASTICA ADDITIVA
Seni vuoti o poco voluminosi possono essere riempiti o ingranditi con diversi metodi.
I più comuni sono la mastoplastica additiva con protesi e l’aumento di volume con il proprio grasso.



 
 
Dettagli MASTOPLASTICA RIDUTTIVA
I seni voluminosi vengono ridotti e sollevati, donandogli una forma gradevole con beneficio per schiena e spalle.
mastoplastica riduttiva
Mastoplastica Riduttiva

 
 
Dettagli MASTOPESSI
Un seno cadente può essere sollevato e reso più attraente mantenendone (o aumentandone) il volume.

 
 
Dettagli CAPEZZOLI INTROFLESSI
I capezzoli introflessi sono un disturbo piuttosto comune caratterizzato da capezzoli piatti o retratti verso l’interno.

 
 
Dettagli LIPOSTRUTTURA o LIPOFILLING
Questa tecnica permette di aumentare il volume del seno (anche in associazione a protesi), o migliorarne la forma.

Dettagli: Ricostruzione mammaria (dopo interventi oncologici)
Diverse tecniche operatorie sono disponibili:
– espansore-protesi
– lembo addominale (DIEP/TRAM),
– lembo di muscolo gran dorsale (con protesi)
– altri lembi (dal gluteo, dalla coscia)

Trattamento del seno controlaterale
La ricostruzione mammaria dopo mastectomia ambisce a ricreare la migliore simmetria possibile con il seno controlaterale; se ciò non fosse possibile solo con gli interventi sul seno da ricostruire, è possibile (qualora la Paziente lo desideri) eseguire un intervento sul seno controlaterale (sano).
Questo può essere una mastopessi (sollevamento del seno), mastoplastica riduttiva (riduzione del volume e sollevamento) o, in rari casi, mastoplastica additiva (aumento del seno).

Dettagli: Trattamento degli esiti di QUART (QUAdrantectomia e RadioTerapia) e nodulectomia
In caso di quadrantectomia e radioterapia i difetti residui possono essere:
– difetti volumetrici (la mammella è più piccola della controlaterale)
– danno della cute (arrossamento, assottigliamento, teleangectasie, anestesia)
– retrazioni cicatriziali (verso la profondità o che distorcono la areola-capezzolo)

protesi mammarie

Lascia un commento